Livelli

I corsi sono divisi nei sei livelli organizzati in tre parti a seconda del grado di competenza linguistica: elementare (A1-A2), intermedio (B1-B2) e avanzato (C1-C2).

Elementare

Il principale obiettivo di questa fase di apprendimento è che l’alunno abbia un approccio iniziale alla lingua. Verranno introdotti, inoltre, anche aspetti culturali relativi alla vita privata degli italiani e che permetteranno di motivare l’interesse dell’alunno e lo aiutino a comprendere le differenze nelle abitudini e nel comportamento sociale.

A1: Lo studente riesce a comprendere e utilizzare espressioni familiari di uso quotidiano e formule molto comuni per soddisfare bisogni di tipo concreto. Sa presentare se stesso e altri ed è in grado di porre domande su dati personali e rispondere a domande analoghe (il luogo dove abita, le persone che conosce, le cose che possiede). È in grado di interagire in modo semplice purché l’interlocutore parli lentamente e chiaramente e sia disposto a collaborare.

A2: Lo studente riesce a comprendere frasi isolate ed espressioni di uso frequente relative ad ambiti di immediata rilevanza (ad es. informazioni di base sulla persona e sulla famiglia, acquisti, geografia locale, lavoro). Riesce a comunicare in attività semplici e di routine che richiedono solo uno scambio di informazioni semplice e diretto su argomenti familiari e abituali. Riesce a descrivere in termini semplici aspetti del proprio vissuto e del proprio ambiente ed elementi che si riferiscono a bisogni immediati.

Intermedio

In questa fase si rafforzano i contenuti dei livelli precedenti e si ampliano le conoscenze grammaticali, lessicali e le strutture tipiche della lingua. Lo studente avrà una maggior consapevolezza delle caratteristiche culturali italiane relative a diversi ambiti di difficoltà media.

B1: Lo studente è in grado di comprendere i punti essenziali di messaggi chiari su argomenti familiari che affronta normalmente al lavoro, a scuola, nel tempo libero, ecc. Se la cava in molte situazioni che si possono presentare viaggiando in una regione dove si parla la lingua in questione. Sa produrre testi semplici e coerenti su argomenti che gli siano familiari o siano di suo interesse. È in grado di descrivere esperienze e avvenimenti, sogni, speranze, ambizioni, di esporre brevemente ragioni e dare spiegazioni su opinioni e progetti futuri.

B2: Lo studente è in grado di comprendere le idee fondamentali di testi complessi su argomenti sia concreti sia astratti, comprese le discussioni tecniche nel proprio settore di specializzazione. È in grado di interagire con relativa scioltezza e spontaneità, tanto che l’interazione con un parlante nativo si sviluppa senza eccessiva fatica e tensione. Sa produrre testi chiari e articolati su un’ampia gamma di argomenti ed esprimere un’opinione su un argomento di attualità, esponendo i pro e i contro delle diverse opzioni.

Avanzato

La fase avanzata è stata ideata per rafforzare i contenuti dei livelli precedente ed introdurne nuovi di difficoltà elevata. Lo studente avrà la capacità di cavarsela in situazioni di vita quotidiana, in ambito familiare, lavorativo e, con un livello C2, anche nell’ambito tecnico-settoriale.

C1: Lo studente è in grado di comprendere un’ampia gamma di testi complessi e piuttosto lunghi e ne sa ricavare anche il significato implicito. Si esprime in modo scorrevole e spontaneo. Usa la lingua in modo flessibile ed efficace per scopi sociali, accademici e professionali. Sa produrre testi chiari, ben strutturati e articolati su argomenti complessi, mostrando di saper controllare le strutture discorsive, i connettivi e i meccanismi di coesione.

C2: Lo studente è in grado di comprendere senza sforzo praticamente tutto ciò che ascolta o legge. Sa riassumere informazioni tratte da diverse fonti, orali e scritte, ristrutturando in un testo coerente le argomentazioni e le parti informative. Si esprime spontaneamente, in modo molto scorrevole e preciso e rende distintamente sottili sfumature di significato anche in situazioni piuttosto complesse.